Nato e cresciuto in una famiglia di griot, Kalifa Kone proviene dal Mali e amalgama jazz e strumenti tradizionali dell’Africa occidentale: il suo afro/jazz/blues possiede una forte carica onirica, sensuale, trascinante, grazie anche alla sua voce mistica in cui si incarnano culture, tradizioni e sonorità diverse. Vive in Italia ma l’Africa non l’ha mai abbandonata, infatti continua a collaborare musicisti maliani come Baba Sissoko e Salif Keïta che gli hanno portato un importante riconoscimento internazionale.

Con Kalifa Kone un altro pezzo d’Africa arriverà a Vico del Gargano: e tu che fai, non ci vieni?